Lo spinning: come nasce e a cosa serve

Lo spinning è un allenamento molto diffuso che mette insieme i benefici della classica cyclette con il divertimento delle attività aerobiche di gruppo.

Si distingue dalla tradizionale cyclette per la presenza di un disco di ghisa detto volano che, serve ad aumentare le condizioni di sforzo della pedalata. Un’ulteriore differenza sta nel manubrio che ha una forma tale da permettere di cambiare impugnatura mentre si pedala.

La storia dello spinning

Lo spinning fu ideato dal ciclista americano Johnny G. Goldberg che durante la gara ciclistica statunitense RAAM open west decise di lasciare la competizione prima del traguardo. Nonostante la perfetta forma fisica, psichicamente ed emotivamente aveva ceduto.  Così Comino a ricercare un programma di allenamento che potesse insegnargli ad affrontare psicologicamente la pressione agonistica.

Non vedendo soluzioni esistenti, fece le dovute ricerche e si chiuse nel garage di casa per mettere a punto il primo prototipo di Spinning

L’esercizio, migliore alleato di metabolismo, muscoli, cuore e mente

Come attività, lo spinning aiuta ad amplificare resistenza ed elasticità, migliora il metabolismo energetico e favorisce la perdita di peso e il dimagrimento.

È quindi un valido allenamento che rende possibile un grande smaltimento di calorie (540 Kcal/h). Le lezioni portano gradualmente ad aumentare il ritmo cardiaco in un arco di tempo di circa 20 minuti.

Il lavoro aerobico è quello che consente di attuare un processo di resistenza che si fonda sull’ossigenazione continua. Mentre si fa l’esercizio aerobico, l’ossigeno viene immagazzinato e usato dai muscoli, oltre che far lavorare bene cuore e polmoni.

Per il potenziamento, lo spinning consente al corpo di lavorare omogeneamente. I muscoli più usati nella fase dell’allenamento sono i più grandi e più forti del nostro corpo, cioè coscia, glutei e la parte posteriore e inferiore della gamba. Tuttavia lavorano anche i tendini del ginocchio. Lo spinning è tra gli sport più idonei a sfogarsi.